Riabilitazione territoriale e domiciliare

Il progetto intende garantire alle persone, residenti nelle Comunità o nella propria abitazione, un’uscita dal circuito psichiatrico verso soluzioni abitative senza tralasciare il complesso rapporto che lega l’individuo e la sua famiglia all’ambiente creando una rete sociale di solidarietà.

Il modello da noi proposto è quello già sperimentato con successo in altri Paesi, il “Supported Housing” che pone l’accento sul ruolo del paziente come normale cittadino, nella propria abitazione, enfatizzando la contrattualità dell’utente (e della famiglia) e il suo diritto ad un trattamento altamente personalizzato.